bio

Nato nel 1988 studia fisarmonica dall’età di 8 anni. Diplomato brillantemente in conservatorio prosegue ora con lo studio della musica etnica, folk e altri generi.

Nel 2000 partecipa al concorso nazionale della fisarmonica di Erbezzo (VR) dove si classifica al primo posto nella sua categoria.

 Suona in Eurovisione al “Dukat Fest” in Banja-Luka (Bosnia Erzegovina).
SI esibisce in Portogallo, Francia, Ungheria, Russia, Germania, Grecia, Austria, Finlandia, Svizzera.

Collabora con lo scrittore Mauro Corona, col giornalista Mediaset Toni Capuozzo, col cantautore friulano Luigi Maieron, Moni Ovadia, Bruno Pizzul, col trentennale gruppo “Barbapedana”, col duo comico “I Papu”, con David Riondino, con Pino Roveredo, Gioele Dix, Philippe Daverio, Paolo Rumiz, Angelo Floramo.

E’ in scena in tutto il nord, centro Italia e Svizzera assieme all’attore Alberto de Bastiani.

Nel contesto del “Roland V-accordion festival 2012” ottiene il primo premio nazionale eseguendo pezzi di sua composizione e divenendo unico italiano per le finali mondiali di Roma, all’auditorium Parco della Musica, ove conquista il premio WebTv in qualità di esecutore più votato dal pubblico portando di nuovo dei pezzi da lui scritti.

Suona nel quartetto multietnico Safar Mazì,  incidendo il disco “Safar”.

Assieme alla pianista e compositrice Giulia d’Andrea porta in scena la fiaba musicale “Ali’ e i 40 Babà” al teatro comunale di Ferrara. Suona assieme al violinista Giulio Venier e al chitarrista Michele Pucci come ospite nel loro duo “DosFolks”.

Suona per il premio Terzani, per il festival “Vicino Lontano”, nella galleria Tina Modotti, affiancando Paolo Youssef con i suoi scatti e al Teatro Nuovo Giovanni da Udine, per la premiazione di Sorj Chalandon, in scena assieme ad Aida Talliente e Paolo Fagiolo, con brani di sua composizione.

Suona per l’evento “Lagoon Sunset 2016“, ideato da Mario Maffucci (storico dirigente RAI), Daniele Marcassa (Phil Fresh) e Giuliano Vantaggi (presidente del Comitato “Piave Unesco”), e promosso dall’Assessorato al Turismo del Comune di Jesolo, aprendo poi l’intervento musicale della pianista Rita Marcotulli e il sassofonista Andy Sheppard.

Entra nella squadra Fondazione FS suonando all’interno del treno storico “Pasolini”, trainato da una locomotiva a vapore, percorrendo la tratta Trieste Casarsa, e nel treno speciale “Barcolana Express” in occasione della 48a Barcolana.

bio completa

 Nato nel 1988 studia fisarmonica dall’età di 8 anni. Diplomato brillantemente in conservatorio prosegue ora con lo studio della musica etnica, folk e altri generi.

Nel 2000 partecipa al concorso nazionale della fisarmonica di Erbezzo (VR) dove si classifica al primo posto nella sua categoria.

É componente e fondatore di diversi gruppi rievocanti le musiche tradizionali del Friuli. Ha inciso dei brani con alcuni componenti dello storico complesso musicale GenRosso nel loro studio di Incisa in Val d’Arno (FI). Nel concorso “L’isola dei comuni” andato in onda su Telefriuli nel 2008, ha ricevuto una menzione speciale dalla giuria per le migliori musiche originali composte e suonate al pianoforte.

Suona in diversi altri progetti che variano dalle musiche popolari a quelle di cantautori italiani, dal folk tradizionale a quello più moderno e alla musica etnica. Suona in Eurovisione al “Dukat Fest” in Banja-Luka (Bosnia Erzegovina), in Portogallo, in Francia,in Ungheria.

Suona a Vienna all’ambasciata Italiana.

Ha suonato su Telefriuli con diverse formazioni e in diretta Rai Uno assieme all’orchestra Diocesana di Pordenone del quale ha fatto parte. Nell’inverno 2010 è in tour nazionale teatrale con Rosario Parente dove si esibisce al teatro Ventidio Basso di Ascoli, all’auditorium  ”Parco della Musica” di Roma ecc… per conto del Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture coinvolgendo più di 20’000 studenti in una trentina di repliche.

Collabora con lo scrittore Mauro Corona, col giornalista Mediaset Toni Capuozzo e col cantautore friulano Luigi Maieron, col quale ha suonato in occasione dei 150 anni dell’unità d’Italia a Torino assieme a Davide Van de Sfroos, Roberto Vecchioni, Irene Fornaciari.. Ha inciso nel disco di Luigi Maieron “vino tabacco e cielo” assieme a musicisti come Ellade Bandini, storico batterista di Fabrizio De Andrè. Registra alcune tracce nell’ultimo disco dei Tamales De Chipil, in Toscana, prodotto per il circuito nazionale messicano. Conta circa una decina di altri interventi come ospite in altri dischi. Diviene membro del gruppo “Emma Montanari grop” esibendosi più volte anche nella vicina Austria.

Ha inoltre collaborato con Moni Ovadia, Bruno Pizzul, con gli Arbe Garbe, col trentennale gruppo klez “Barbapedana” suonando al PalaOlimpico Isozaki di Torino in occasione dell’evento “Terra Madre 2010”, con i Nomadi, col duo comico “I Papu”, con David Riondino e a più riprese con il presidente europeo della “European Choral Association-Europa Cantat”, il M° Sante Fornasier.

Presenta il disco “Emergenze” assieme all’artista udinese Rebi Rivale.

A Bologna suona all’interno della nuova edizione di Roxy Bar, celeberrima trasmissione di Red Ronnie assieme all’Emfaber band.

Nel contesto dei 150 anni dell’unità d’Italia, fa parte degli unici 4 rappresentanti scelti in Friuli per la parte musicale, suonando ad uno spettacolo dedicato a questo evento, in un tour nazionale che ha coinvolto anche la nostra regione.

A livello teatrale, collabora con la Scuola Sperimentale dell’Attore assieme a Claudia Contin “Arlecchino”, con il Gruppo Teatro Pordenone, con Molino Rosenkranz, con la compagnia “Gran Gredei”,con Anathema Teatro nello spettacolo Titanic e Amleto di Shakespeare per la regia di Luca Ferri, affiancando l’attore genovese Alberto Bergamini, col regista e attore friulano Claudio Moretti, con “Teatro a la coque” sotto la guida del regista milanese Piero Lenardon e Mirko Artuso nella messa in scena del film “Frankestein junior” nel quale suona la totalità delle musiche di scena avvalendosi non solo della fisarmonica ma anche del pianoforte, violino, violoncello ed effettistica varia. Si avvicina quindi alla fusione tra musica e teatro nonché all’accompagnamento di reading o proiezioni fotografiche tra le quali spicca la collaborazione con la serba Aleksandra Radonich.

Si dedica alla composizione di musiche di scena, scrivendo ad hoc la colonna sonora per lo spettacolo teatrale “Sogno di una notte di mezza estate” di William Shakespeare e dello spettacolo “Reserquie”, scritto da Carlo Tolazzi. Ha musicato inoltre il libro “La ballata della donna ertana” di Mauro Corona, portandolo in scena con l’autore stesso alternando musica e lettura.

E’ in scena in tutto il nord, centro Italia e Svizzera assieme all’attore Alberto de Bastiani con lo spettacolo “Fortunato e i tre capelli d’oro dell’orco”, fiaba teatral-musicale dei fratelli Grimm.

Suona a Roma, nel palazzo della Regione di Piazza Colonna, in qualità di rappresentante musicale friulano per promuovere Valvasone alle autorità della capitale, suggellato uno dei borghi più belli d’Italia.

Nel contesto del “Roland V-accordion festival 2012” ottiene il primo premio nazionale eseguendo pezzi di sua composizione e divenendo unico italiano per le finali mondiali di Roma, all’auditorium Parco della Musica, ove conquista il premio WebTv in qualità di esecutore più votato dal pubblico portando di nuovo dei pezzi da lui scritti.

Partecipa al video Inno d’Italia Multietnico cantato da più di 40 nazioni del mondo, diffuso in RAI e approdato direttamente al presidente della repubblica Giorgio Napolitano.

In occasione della fiera internazionale dell’artigianato di Milano Rho è musicista rappresentante della regione Friuli Venezia Giulia nelle edizioni Dicembre 2012, 2013 e 2016.

Entra nel cast dello spettacolo teatrale “Amleto” diretto da Luca Ferri, prodotto da Anàthema Teatro.

In occasione dello spettacolo “D come donna” è in scena con lo scrittore Pino Roveredo.

Apre la manifestazione per il 90° anno della Filologica Friulana portando delle musiche concepite apposta per l’evento.

Incide un cd di 9 tracce nel progetto Haide mama! , balkan fusion duo assieme al batterista transilvano Claudiu Alexandru Riza.

Compone un brano per fisarmonica per il docu-film “La cengia di Adriano” affiancando artisti come Lorenzo Monguzzi e Paolo Fresu.

Suona nel quartetto Safar Mazì,  formazione multi-etnica con la quale partecipa al Ferrara Busker Festival, e realizzando due tournèe in Puglia, suonando al Ghironda Festival, all’oasi Torre Guaceto (BR),in Grecia al festival di Halkida, a Parma assieme al CiRKo PaNiKo, al Loco Festival e in Abruzzo, nel parco naturale del Gran Sasso come unico gruppo ospite di musica balkanica-orientale.

Alla fine del 2014 nasce il primo album denominato “Safar”, collaborando fra i vari ospiti, col cantante turco Safa Korkmaz.

Assieme alla pianista e compositrice Giulia d’Andrea porta in scena la fiaba musicale “Ali’ e i 40 Babà” al teatro comunale di Ferrara. Suona assieme al violinista Giulio Venier e al chitarrista Michele Pucci come ospite nel loro duo “DosFolks”.

Partecipa al festival internazionale in Caucaso, nella citta’ di Nalchik, (RUS) suonando assieme al gruppo folkloristico “Chino Ermacora“.

Scrive e suona  l’intera colonna del corto-metraggio “La misura dei salami”, regia di Matteo Corazza.

Accompagna lo scrittore Paolo Rumiz nella sua presentazione del libro “La cotogna di Istanbul” al teatro comunale di Belluno nella rassegna “Oltre le vette”.

Suona per il premio Terzani, per il festival “Vicino Lontano”, nella galleria Tina Modotti, affiancando Paolo Youssef con i suoi scatti e al Teatro Nuovo Giovanni da Udine, per la premiazione di Sorj Chalandon, in scena assieme ad Aida Talliente e Paolo Fagiolo, con brani di sua composizione.

Grazie alla collaborazione con il dirigente Rai Mario Maffucci, sale sul palco assieme al comico Gioele Dix, al critico d’arte Philippe Daverio, al teatro comunale di Belluno per Vivaio Dolomiti.

Suona per l’evento “Lagoon Sunset 2016“, ideato da Mario Maffucci (storico dirigente RAI), Daniele Marcassa (Phil Fresh) e Giuliano Vantaggi (presidente del Comitato “Piave Unesco”), e promosso dall’Assessorato al Turismo del Comune di Jesolo, aprendo poi l’intervento musicale della pianista Rita Marcotulli e il sassofonista Andy Sheppard.

Entra nella squadra Fondazione FS suonando all’interno del treno storico “Pasolini”, trainato da una locomotiva a vapore, percorrendo la tratta Trieste Casarsa, e nel treno speciale “Barcolana Express” in occasione della 48a Barcolana.

Tra un concerto e l’altro, prende un treno, un aereo o il camper e viaggia. Lapponia, Iran, Russia, Brasile, Germania, Romania, Grecia, Portogallo…. con la sua fisarmonica se possibile, ad imparare cio’ che il mondo gli puo’ insegnare!

Pin It on Pinterest